venerdì 26 giugno 2015

"Stupito-addolorato-disperato" di Gaetano Altopiano


E’ incredibile come nessuno - ripeto, nessuno - dei politici della destra italiana abbia sentito (era il minimo, no?) l’obbligo etico di spedire una sputazzata all’indirizzo della facciazza di quel Marino pseudosindaco di Roma. Questi, in uno tsunami espressivo che, oggi è riprovato, risulta essere naturale a lui e alla sua schiatta, ha sparato: “che questi della destra tornino nel fango da dove sono venuti.” Il mio stupore, però, si trasforma in dolore quando rifletto sul fatto che anch’io ho votato per quei pappamolla. Ma il peggio è ancora la disperazione che mi assale quando conto il numero di persone che condivideranno il mio sfogo.