lunedì 23 febbraio 2015

"A difesa della natura italiana" di Gaetano Altopiano

Come posso stabilire di chi sia la colpa della defaillance italiana a seguito della vergognosa incursione olandese in terra Patria, quando considero solo “apparente” quel pomeriggio di debolezza? Giustifico, invece, tutti. Li giustifico e li comprendo. Ma, solo nell’ottica della loro décadence. Un dato di fatto. La nostra Civiltà ci ha talmente abituati alla convinzione di essere “aventi diritto” che sentiamo istintivamente solo il senso di protezione, non più quello di conservazione. Appunto l’articolo 51 del Codice Penale tratta contestualmente dell’“esercizio del diritto” o dell’“adempimento del dovere”. Ossia: o l’una o l’altra. Difatti si è deciso di invocare il diritto che avevamo di non dover subire danni al nostro patrimonio piuttosto che il dovere che avevamo di proteggerlo.