domenica 22 dicembre 2013

"Il misantropo tre (shi wueng)" di Gaetano Altopiano

Il maestro Shi Wueng pratica il Kung Fu interiore. Sarebbe corretto dire “vive” il Kung Fu interiore, dato che l’arte marziale è uno stile di vita, non banalissimo sport.  Il piccolo Wueng a sette anni fece un sogno: sognò che si sarebbe guadagnato da vivere praticando un’arte e a quattordici prese i voti ritirandosi nel convento Shaolin, sui monti Songshan della Cina settentrionale. Scelse di fare la tigre, poi l’orso e alla fine il leopardo. Oggi è una scimmia: trascorre il tempo in meditazione, beve estratto di bambù e non usa più la parola.