lunedì 31 luglio 2017

COME SOTTO LA DOCCIA di Francesco Gambaro



Qualcosa mi spingerebbe a chiudere con un commento la serata talk. Una articolessa brutale e spicciativa, una mia foto di giornata. Ricordo allora l'atto di imperio di Pippo Montedoro che mi obbligò sul belbello di una partita, a spegnere televisore e luci: ora guarda il tetto, goditi gli atomi carichi di elettricità che friggono impotenti, la cascata di fosfeni che dal tetto scompaiono oltre il pavimento e ti liberano la testa.