venerdì 30 dicembre 2016

F di Gaetano Altopiano






Ieri su F ho incrociato il sosia di mia moglie. Somiglianza incredibile, solo che questa vive a Melbourne e sembra abbia qualche anno di meno. Per il resto è in tutto e per tutto lei. Potevo non scriverle? Abbiamo finito con lo scambiarci l’amicizia, e, già che c’eravamo, ci siamo mandati anche dei cuoricini e abbiamo fatto un po’ di sgallino virtuale. Stamattina la sorpresa: ci sono due bollette da pagare mi scrive, il sacchetto della spazzatura da buttare, un quadro di cinque metri quadrati da appendere e alle undici vuole essere accompagnata dall’estetista. Firmato, mia moglie. Cazzo, è proprio spiccicata. Potevo non ubbidire?