domenica 6 agosto 2017

ENTROPOLOGIA DELLA TAZZINA DI CAFFE' di Francesco Gambaro




Perché i manici delle tazzine di caffé di uso giornaliero si rompono dopo mesi, anni, lustri e mai il primo giorno di lavoro? La non deperibilità della materia di cui sono fatte elude Kronos. Perché diavolo dunque? Perché pur'essi tengono anema dentro. Un'anima sensibile al nostro calo di attenzionalità, percepito come umanamente ingrata disaffezione.