venerdì 25 agosto 2017

IL BUIO 2 di Gaetano Altopiano





Avrebbe voluto, unicamente, vivere di conoscenza lieve. Era un diritto. Conoscere le cose solo per conoscerle, non per capirle: ingollarle come faceva coi rossi da taverna. Dissetarsi, non farne qualcosa di diverso. Avrebbe voluto unicamente accoppiarsi, riprodursi, combattere per il suo harem e generare progenie. Fare che conoscenza e comprensione fossero tempi diversi, la seconda successiva alla prima e affidata ai venti gelidi della montagna. Ma altri prima di lui pretesero di capire e di spiegare e questa consapevolezza risultò insopportabile all’uomo che perse novanta chili in un solo anno. Il corpo rotolò sulla frana di ghiaia, esanime. Schiattò alla fine della stagione.