mercoledì 30 luglio 2014

"Percezione del danno alcolico" di Gaetano Altopiano


L’usanza di bere solo la sera (parlo di alcolici naturalmente) sembra sia nata attorno alla metà dell’800 nelle colonie inglesi. La vita lì era talmente noiosa che gli ufficiali, non avendo niente di meglio da fare, avevano preso l’abitudine di cominciare a sbevazzare fin dalle prime ore del mattino. Questa regola si era poi estesa alla truppa, con conseguenti incalcolabili danni. Per arginare il fenomeno fu sancita la norma che consentiva l’assunzione di bevande alcoliche solo dopo il tramonto. Da qui il resto della storia: convinzione che l’alcol faccia più male al mattino che alla sera e scandalo verso chi, invece, beve a qualsiasi ora. Tutte sciocchezze, insomma.