venerdì 19 settembre 2014

"Le invasioni barbariche" di Gaetano Altopiano


Essere violentati in autobus non farà certo piacere, ma è pur sempre un fatto eccezionale, magra consolazione, sì, ma almeno questo. Prenderle in casa propria, invece, è un vero dramma, è cento volte peggio: smacco alla potenza 2. Oltre alla sconfitta fisica si ha la conferma che qualcuno ci vuole male, e da tempo. Premeditazione, in sostanza: c’è chi è convinto di potervi inculare franco destinazione. Si aggiunge la sconfitta morale. Stanchi delle continue vessazioni io e mio fratello Ciccio, dunque, abbiamo deciso di passare all’azione. Un contrattacco preparato nei minimi dettagli, ma che in sostanza si fonda su un’unica mossa esclusiva: travestirci da pezzi di merda e calare in città.