venerdì 24 ottobre 2014

"Mestieri" di Gaetano Altopiano


Di certo succede qualcosa nella testa di chi si ostina alla nostalgia. Qualcosa di diverso da quello che accade comunemente quando ognuno ricorda il passato. La tipica adesione al ricordo, in condizioni normali e con le dovute eccezioni, è identica a ogni latitudine geografica e volendola rassomigliare a un sistema sociale direi che è molto simile a quello di tipo anglosassone, dove la conservazione della tradizione convive amabilmente con una grande fiducia nei giovani. Il nostalgico non ha capacità di adattarsi è irrispettoso del progresso e inoltre è privo di argomenti. E questo non sarebbe ancora niente se almeno fosse solitario e inoffensivo. Purtroppo, invece, in genere fa uno di questi catastrofici mestieri: il politico, il terrorista o l’insegnante.