domenica 13 dicembre 2015

UN COLPO DA PROFESSIONISTA di Francesco Gambaro




Ho spesso sognato di dare il pugno definitivo al mio nemico. Carico indietro di spalla, poi il colpo parte veloce come una fionda ma arriva moscio sulla mascella. Un incubo ricorrente. Ora mi è capitato. Un rubaportafogli da un metro e cinquanta, linea 101, un peso piuma contro un mediomassimo. Il colpo è partito lento, si è fermato a un metro e cinquanta dal suo nemico. Perché lascio andare via liberamente i miei incubi?