sabato 26 marzo 2016

PUR NON VOLENDO E’ UN TUTTO di Gaetano Altopiano




Una così inusuale relazione vissuta da lontano. Mai visti di persona, mai sentiti in diretta, mai conosciuto l’uno dell’altro niente che non fossero esclusivamente fotografie e lettere. Ma con patema d’animo, attese snervanti, controlli ossessivi della posta in arrivo. Potremmo definirlo un “tutto” inesistente. Eppure Craig Venter riesce a sviluppare la vita dal nulla. Gli bastano 473 geni (sintetici) e il primo batterio artificiale del mondo è compiuto: Syn 3.0. Così si chiama. Uguale uguale a un batterio vero e in grado di replicarsi. Un altro tutto che nonostante tutto è un tutto.