venerdì 26 agosto 2016

LA FRESCHEZZA DELL’ULTRASURREALE 2 di Gaetano Altopiano




Ha il sospetto che lei lo tradisca ma non può dimostrarlo. Nemmeno a se stesso. Ma un sospetto è un sospetto, e se nasce non è mai solo per caso. Come uscirne? Ne parlerà e approfondirà, lui ha sempre buoni consigli da darsi e in generale ci ha sempre azzeccato. Facciamo oggi pomeriggio alle 4 davanti allo specchio nel salone d’ingresso (si dà appuntamento). No, alle 4 deve andare in ambulatorio a ritirare le analisi. Dimenticava. Alle 5 allora. No, non va bene, e se il risultato di quelle analisi dovesse svelare una malattia? Con quale animo si metterebbe a discutere di argomenti tanto spinosi? Meglio spostare a domani. Ma poi pensa: sono in un cul de sac. Il futuro, ormai, dipende esclusivamente da questi esami, e a prescindere dal risultato. Domanda: perché l’uomo conclude con queste parole?