domenica 24 aprile 2016

ROUTINE di Gaetano Altopiano




Se c’è un piacere immarcescibile, è ritornare alla normalità. La goduria di riprendere il tran tran è impagabile: mi è indispensabile rientrare nel circuito, anche se prima dell’interruzione non ho fatto altro che recriminare un’immeritata mancanza di varietà. Della routine (la mia) fa parte pure questo vizio, si sarà capito, ambito che molti altri però non considerano affatto normale. Io credo di averne ragione. Sfido chiunque a trascorre la vita in carcere senza sperare giornalmente nel diritto di poter compiere il prossimo assassinio.