giovedì 23 giugno 2016

ANTI- 4 (a Edmondo Bernacca) di Gaetano Altopiano






Tra i cambiamenti epocali passati praticamente in sordina la scomparsa del generale Edmondo Bernacca, meteorologo (15 settembre 1993). L’uomo che da noi tra il ’60 e l’80 fece il bello e il cattivo tempo e non solo in senso metaforico. Giustappunto, con lui, nel giro di qualche anno scomparvero anche i suoi cavalli di battaglia. Com’è possibile? La nebbia della Val padana e l’anticiclone delle Azzorre. La prima diminuita del 47% a causa dell’innalzamento medio delle temperature. Il secondo, prepotente negli anni 60-70, praticamente soppiantato dall’anticiclone subtropicale africano, causa di queste strane piogge a carattere temporalesco.