giovedì 30 giugno 2016

PERIZIE di Gaetano Altopiano





Riguardo le mie letture devo dire che ho avuto maestri eccellenti. Mai la minima “defaillance”, il più piccolo sbandamento, sempre e soltanto consigli impeccabili. E se ho una libreria così fornita, non tanto in termini numerici ma, soprattutto, qualitativi, è quasi esclusivamente merito loro: mai mi sarei avvicinato a certi autori (e allontanato da altri) senza la loro guida. Per fortuna. E se adesso affermo che la poesia contemporanea mi interessa molto poco è un fatto: evidentemente sono diventato un esperto.