mercoledì 22 giugno 2016

NATURE JOURNALS di Gaetano Altopiano








Che sia stato “il pensiero politico” ad avere guidato le sorti dell’umanità è anche fin troppo ovvio. Errato, però, pensare che questo sia frutto esclusivo di materie di lignaggio come la filosofia o il diritto. Il pensiero politico dipende da una serie di interferenze che solo apparentemente sembrano non avere influenza: la dieta alimentare, le abitudini igieniche, la farmacologia. Una rivista come Nature Journals, per esempio, che pubblica uno studio su un farmaco di tipo x, da quel momento ha il potere di incidere sulla vita di milioni di uomini, oltre che sull’indirizzo culturale di un’intera comunità, più degli editoriali del Times o della modifica geografica di un confine di stato legata a un problema di diritto internazionale. Ma la difficoltà di replicare un esperimento scientifico (parliamo del 70% dei casi – dati ufficiali ) dovrebbe farci riflettere. Quello che ogni volta viene pubblicato come “nuovo traguardo della scienza” non è che un esperimento la cui attendibilità può essere testata solo in teoria dalla comunità scientifica. Pochi, o nessuno potrà mai verificarlo in laboratorio, se non col passare anche di molti anni.
Guglielmo Apollinare)